Dare il meglio di sé – 4

Cammino d’Avvento per bimbi e ragazzi


Un altro passo: il Signore viene!

Ormai cominciamo a vedere i primi frutti del nostro allenamento: l’affiatamento con i compagni è cresciuto, iniziamo ad essere davvero una squadra. Ancora un passo, un invito forte e deciso: ascoltare e collaborare con umiltà.
Così ha fatto Maria, una ragazza poco più grande di voi!
Ha sentito la gioia del Signore (“Rallegrati!”), ha scoperto per lei una chiamata unica e difficile, ma non si è persa d’animo: ha ascoltato, ha fatto domande, ha portato tutto nel suo cuore.
E ha deciso:
“Sì, ci sto!
Voglio essere parte
di un amore più grande,
di un abbraccio più forte,
di un dono che va oltre
quello che posso immaginare.
Eccomi,
metto tutta la mia vita a servizio:
si compia in me la tua Parola!”


Dal Vangelo secondo Luca (1,26-38)
In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria.
Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine». Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: nulla è impossibile a Dio». Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

Preghiera
Signore Gesù,
la tua mamma, Maria,
con il suo “Sì”
ha donato tutta te stessa
e ha messo in campo
l’umiltà e la pazienza,
tanto difficili da trovare
nella vita di ogni giorno.
Aiutaci a coltivare
relazioni sincere e autentiche
e fa’ che possiamo anche noi
dire il nostro “sì”
e accoglierti con tenerezza,
quando vieni e verrai.
Amen.


Per bimbi e bimbe dai 3 ai 6 anni:


Per bambini e bambine dai 7 ai 10 anni:


Per ragazzi e ragazze dagli 11 anni in su:

(per la proposta di cammino e il materiale
ringraziamo la Diocesi di Fossano)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: