Parola e silenzio

Qualcuno mi ha chiesto perché non abbiamo più scritto. Rispondo volentieri: ed è occasione per riprendere un dialogo. I motivi sono tanti, e i più diversi. C’è una certa indolenza: l’angoscia attraversata nei mesi scorsi svuota corpo e voce. C’è come una “sospensione” del tempo: l’assenza delle celebrazioni e i giorni (per me) quasi tuttiContinua a leggere “Parola e silenzio”

Celebrare la Pasqua nelle proprie case

Pasqua arriva, anche se noi non possiamo celebrarla come di consueto. Arriva, non come qualcosa di distante e lontano, piuttosto come il senso profondo e ultimo di quello che viviamo, oggi forse più che mai, una vita donata anche nella tempesta, un abbraccio d’amore che sfida la morte, l’annuncio di un sepolcro vuoto e diContinua a leggere “Celebrare la Pasqua nelle proprie case”

Fermenti di speranza

In questi giorni alla Casa della Carità abbiamo imparato a fare lo yogurt. Diciamo meglio: ci avevamo provato già tante volte, ma non ci era mai venuto così bene. Abbiamo scoperto due piccoli “trucchetti”, semplicissimi. E adesso lo prepariamo tutte le sere: la mattina è pronto, e quasi tutti lo mangiamo volentieri. Fatto in casa,Continua a leggere “Fermenti di speranza”

Il perché di un nome

gaianoeozzanoinsieme: perché questo nome? Sembrerà forse un po’ troppo laico per una (nuova) parrocchia, o dimentico di qualcuno (gli amici di Talignano e Giarola). Eppure, ci è sembrato il nome migliore che, negli spazi ristretti della comunicazione on-line, potesse dire chi siamo. Oltre alle rivalità e alle differenze, e senza cancellarle, da qualche anno ormaiContinua a leggere “Il perché di un nome”

Per essere vicini in questo tempo difficile

Tante domande che affiorano. Tanti amici che ci hanno lasciato, troppo in fretta. E anche tanto sgomento. Così, con il consiglio pastorale della Nuova Parrocchia, un piccolo segno per essere vicini, per non perdere la speranza, per cercare insieme i piccoli e grandi germi di bene sparsi in questi giorni. Ecco il perché di questeContinua a leggere “Per essere vicini in questo tempo difficile”